Come fotografo il Sole

Versione Italiana.    ITA | ENG

Sun (AR 2651)Ciao a tutti,

Oggi volevo mostrarvi un mini tutorial su come fotografo il Sole, la nostra stella principale; quindi passo dopo passo ti mostrerò appunto le mie tecniche. Spero che ti sia utile.

Innanzitutto, la strumentazione che ti serve.

Nota: Alcune strumentazioni non sono adatte per il Sole, tipo il mio telescopio, comunque, funzionano bene solo fotografando il Sole per intero in alta risoluzione.

Hai bisogno di:

  • Un telescopio, se la tua lunghezza focale è corta devi usare una lente Barlow 2x per raggiungere 1000 mm (lunghezza focale) o vicino a questo numero (di solito uso un APO 80/500 + barlow 2x da 2″ della Skywatcher anch’essa APO), se invece la lunghezza focale è lunga allora non ne hai bisogno.
  • Un cercatore
  • Una montatura motorizzata con la tastiera per controllarla (di solito uso un Newtoniano EQ6 Pro, montatura equatoriale con i pesi)
  • Una camera reflex (di solito uso la Canon 550D) + telecomando (per scattare in remoto).
  • Filtri per il Sole (di solito uso i filtri Baader Astro solar) applicati alla fine del telescopio e alla fine del cercatore. Attenzione: Non rimuovere i filtri, potresti bruciare il sensore o anche i tuoi occhi! Presta attenzione!

Nota bene: Ti mostrerò solo con la mia strumentazione.

Prima parte: Pratica.

  1. Posiziona la montatura con il telescopio in una zona dove riesci a vedere buona parte del cielo.
  2. La montatura deve essere in bolla con il terreno.
  3. Accendi la montatura, e con la tastiera scegli “setup mode>tracking> (di solito uso sideral tracking)” e trova la posizione della stella Polare nel cielo e poi fai l’allineamento polare con il telescopio polare (fai una grossolana approssimazione), se usi la montatura N-EQ6.
  4. Posiziona i filtri alla fine del telescopio e alla fine del cercatore (messi bene e presta attenzione al vento, devono essere immobili e bene coperti).
  5. Posiziona la camera reflex (DSLR) nel focheggiatore “DSLR>anello T2> naso adattatore 2″>focheggiatore” (ripeto,se tu usi una focale corta come 500 mm devi usare una lente barlow 2x per raggiungere i 1000 mm quindi “DSLR>anello T2> naso adattatore 2″>barlow 2x>focheggiatore”).
  6. Con il cercatore trova il Sole (sempre con i  FILTRI!), poi ferma, con le manopole, la posizione; con la tastiera invece aggiusta la posizione del Sole nella “live view” della DSLR, il Sole deve essere al centro del schermo “live view”della camera (non ancora a fuoco), dopodichè con le manopole per mettere a fuoco aggiusta  lo stesso ed anche la sensibilità ISO e l’esposizione (di solito faccio lo zoom 10x nella macchia solare per mettere a fuoco il Sole, così avrai una giusta precisione; con ISO 100 e 1/500s di esposizione) e ferma il fuoco con la vite.
  7. Quando il Sole è dunque a fuoco e posizionato al centro del schermo della “live view” nella DSLR, puoi iniziare a mettere la giusta esposizione e ISO (ripeto che uso di solito  ISO 100 e 1/500s ma dipende dal telescopio e dalla barlow che usi).
  8. Con il telecomando per scattare in remoto, comincià a scattare parecchie foto in sequenza (clicca molte volte il bottone nel tuo telecomando per scattare multiplo). Nota bene: Ogni foto deve essere catturata in modalità RAW  e non in “.jpg”. Di solito scatto 60 foto (fotografa più volte che puoi e presta attenzione alla memoria della camera) al Sole (non è un problema se il Sole si muove, però hai bisogno che il Sole risulti sempre nel suo disco pieno, nello schermo “live view”  e non al di fuori di esso).

Finita la parte pratica.

Seconda parte: Post Produzione.

Quando avrai tutte le foto catturate del Sole nel pc, puoi cominciare ad elaborarle.

1) Devi convertire tutti i .CR2 file, quindi apri Photoshop e poi seleziona ed inserisci tutti i file grezzi. Si aprirà subito “Camera Raw”, poi basta che clicchi su “1. Seleziona tutto” (guarda la figura 1 come selezionare tutto) e poi clicca su “2. Salva immagine”.

Fig 1Figura 1

2) Si aprirà un’altra finestra per salvare tutti i file e setta come in  figura 2. Poi dovrai attendere la fine delle operazioni.

Fig 2Figura 2

Ora tutti i tuoi file saranno convertiti in “.jpg” e pronti per essere elaborati con il software Registax, quindi aprilo.

1) Vai su “Select” e cliccalo, poi si aprirà una nuova finestra dove puoi trovare i tuoi file “.jpg” (generalmente Registax mette .avi ma tu puoi scegliere: trova .jpg) Guarda figura 3.

Fig 3Figura 3

2) Poi basta che guardi la figura 4, come settare le prime operazioni.

Fig 4Figura 4

3) Quando avrai settato gli align points , puoi cliccare sul bottone “align” e attendi la fine della operazione, guarda figura 5.

Fig 5Figura 5

4) Alla fine dell’operazione, puoi limitare a i tuoi frame immagine usando la barra di selezione frame come all’inizio (Registax mette il 30% delle migliori frames all’inizio nella barra di selezione frame, e tu puoi limitare ancora di più il range delle migliori frame), una volta fatto clicca sul bottone “Limit”. Guarda figura 6.

Fig 6Figura 6

5) Poi clicca su “Stack” (lascia il setting come default), guarda figura 7.

Fig 7Figura 7

6) Alla fine sarai sulla finestra “Wavelet” dove puoi tirare fuori i dettagli, usando i layers ma tu puoi usare anche altre belle opzioni come Histogram e RGB Balance. Guarda figura 8.

Fig 8Figura 8

Una volta finito il tutto, salva l’immagine in “.tiff” così potrai aggiustare un po di più la tua immagine finale con Photoshop.

Fine.
Grazie per la lettura, spero ti sia piaciuta.

Infinite is Life / Infinita è la Vita
© infinitalavita.com • Cristian Cestaro

 

Liked it? Take a second to support Cristian Cestaro on Patreon!

One thought on “Come fotografo il Sole

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.