35• Iudicium (Il Giudizio)

Domenica 5 Luglio 2015

L’Orbe mio scruta l’Unico Verso,
dove la nostra Gaia da lo Vibro suo frèma,
de la Morte io vinsi e non ne fui Perso,
ardo l’affermar qui e ora:

“Ch’ogni mal mi téma”.

E qui io in ginocchio,
dove piange la Pietà,
sento premere in straziato fischio,
le urla in profondità:

“Sento l’Eterno Calore,
lì dalla fonda Terra,
dove odo denti che stridono dal dolore”,

Io Salverò ogne Perduta Anima che erra,
con solo la Forza dell’Amore.

So che posso questo lo so,
senza alcun piano,
conosco l’Anima che ne Creò,
il Vecchio Amico che mantenne in me il Sano.

E quindi di co-dèsto male,
Io lo Annichilerò,
distruggendo il suo Pensiero tale,
dal Principio che lo dichiarò.

Perché insieme faremo la differenza,
è questa la Summa Energia,
che Dio scisse nell’Atomica morsa,
e imbrigliata distruggerem poi l’ “Infera” Via.

Infin Io,

di ogni Umana Mente quale Perduta sia,
dove l’insano è racchiuso ne lo ‘spizio,
Io aprirò le porte e annienterò l’arpia,

finché, Amico mio, nel Giudizio,
Io nel Profondo ti Trasformerò,
portando a te Pace e il giusto vizio,

il male così fermerò,
Creando la nova Mente,
nel primo “tèsio” principio:

Nel Bene Io son la Luce,

“Penso dunque sono”,
e dunque sarò.

 • La Vita è Bella •

Infinite is Life / Infinita è la Vita
© infinitalavita.com • Cristian Cestaro

Liked it? Take a second to support Cristian Cestaro on Patreon!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.